THE CIA, AND THE CULT OF INTELLIGENCE, Victor Marchetti and John D. Marks, Editore Knopf Doubleday Publishing Group 1974.

20 €
14/04/2018
Salva nei preferiti Preferito
DETTAGLI
Prezzo: 20 €
Tipo di annuncio:  Vendo
Annuncio per:  Libri
Comune: Bologna
DESCRIZIONE
Victor Marchetti and John D. Marks

THE
CIA

AND THE CULT OF
INTELLIGENCE

LIBRO FUORI COMMERCIO
LINGUA INGLESE

Editore Knopf Doubleday Publishing Group
1974

INTRODUCTION BY MELVIN L. WULF

La CIA e il Culto di intelligence è un controverso non-fiction libro politico 1974 scritto da Victor Marchetti, un ex assistente speciale al direttore della Central Intelligence Agency, e John D. Marks, un ex ufficiale del Dipartimento di Stati Uniti State.
Gli autori pretendono di esporre come la CIA effettivamente funziona e come il suo scopo originale (vale a dire la raccolta e l\'analisi delle informazioni sui governi stranieri, le società e le persone al fine di consigliare i politici pubblici) era stato sovvertito dalla sua ossessione per operazioni clandestine. E\' il primo libro del governo federale degli Stati Uniti mai andato in tribunale per censurare prima della sua pubblicazione. La CIA ha chiesto gli autori rimuovere 399 passaggi, ma ha resistito e solo 168 i passaggi sono stati censurati. L\'editore, Alfred A. Knopf, ha scelto di pubblicare il libro con spazi per i passaggi censurati e grassetto per i passaggi che sono state contestate ma poi senza censure.
Il libro è stato un bestseller acclamato dalla critica la cui pubblicazione ha contribuito alla costituzione del Comitato Chiesa, un Senato degli Stati Uniti select comitato per studiare interventi governativi per quanto riguarda attività di intelligence, nel 1975.Il libro è stato pubblicato in edizione economica da parte di Dell Publishing nel 1975.

Qual è la CIA davvero? Che cosa fa e perché? Nessun altro elemento del governo degli Stati Uniti è così girato nel mistero, nessun altro è più così chiaramente arrogante e indipendentemente potente. E alla fine, nessun altro rappresenta piuttosto come una minaccia per i nostri principi democratici da tempo prezioso. Mai prima ci fosse stato un libro sulla CIA che ha messo a nudo i fatti in modo così esplicito e con tanta anthority assoluta. Victor Marchetti trascorso 14 anni nella CIA, la maggior parte del tempo, come un ufficiale di alto rango. Co-autore John Marks imparato a conoscere le procedure di agenzia e di intelligence mentre si lavora al Dipartimento di Stato. La loro esperienza e conoscenza conferiscono a questo libro la sua autenticità e rendere indiscutibile la sua tesi di fondo: che l\'ossessione con operazioni clandestine - illegale, anche interferenze immorali negli affari interni di altri paesi (e in alcuni casi il nostro) - ha in gran parte soppiantato originale dell\'agenzia e proprio la missione di vigilare, di coordinamento, e l\'elaborazione di intelligence. Molti dei dettagli riportati per la prima volta in questo libro vi sorprenderà e probabilmente rimarrete scossi. Quali sorprese rimangono nascosti in sezioni censurati fuori? Tuttavia, il vero significato della CIA e il Culto di intelligenza non si trova in queste rivelazioni sorprendenti, ma nel quadro del tutto convincente dà di un gigante, un\'organizzazione costosa correndo come un pazzo, del tutto privo di supervisione e responsabilità. Sobriamente, completo, gli autori anatomize l\'Agenzia - la sua struttura, le sue enormi budget, le sue funzioni e personale - e mostrano come si è, protetto da regole auto-servizio (e spesso auto-inventato) di segretezza, costruito per sé un impero segreto capace di soffocare, con efficienza deprimente, ogni serio tentativo di controllo esterno: dal Congresso, da vari presidenti (che certamente trovato l\'agenzia utile come una sorta di esercito privato, e ancora lo fanno), e dalla stampa. Ci può essere solo un motivo per cui la CIA ha cercato di censurare questo libro: racconta la verità sulla CIA.
Victor Marchetti è un ex assistente speciale del vice direttore della CIA e un importante critico \"paleoconservative\" della \"Intelligence Community\" e della lobby israeliana negli Stati Uniti. Il suo libro più celebre, The CIA and the cult of intelligence (New York, Alfred A. Knopf, 1974) è stato tradotto in decine di paesi; in Italia col titolo CIA: culto e mistica del servizio segreto (Milano, Garzanti, 1976). È autore anche di Rope-Dancer pubblicato nel 1971 (dopo le sue dimissioni dal servizio nel 1969) in cui critica i mezzi e l\'operato della CIA, e di un articolo sulla morte di John Fitzgerald Kennedy pubblicato nel 1978, sul giornale The Spotlight, della \"Liberty Lobby\" in cui sostiene l\'esistenza di un complotto per l\'assassinio del presidente.

Copertina morbida illustrata, legatura editoriale, pagine 397, formato cm. 10,5X18.

Stato di conservazione: OTTIMO come mostrano le immagini.


Spese di spedizione euro 2,00 con posta prioritaria \"piego di libri, non tracciabile\" o euro 4,00 con posta raccomandata \"piego di libri, tracciabile\", opportunamente protetto in busta di cellofan e inviato dentro apposita busta postale imbottita a bolle d\'aria.

Pagamento:
Postepay
Bonifico bancario
Vaglia postale
RISPONDI
RISPONDI

Annunci gratuiti a Bologna